Boom del commercio online nel 2014: +17%

scritto da Fabio

Se è vero che la crisi e la mancata ripresa economica del paese ha causato un calo drastico dei consumi degli italiani, che vanno sempre meno spesso a fare acquisti in negozi fisici, altrettanto non si può dire delle vendite online che anche nel 2014 hanno visto il loro trend rimanere positivo, addirittura con un +17% ed un mercato da 13,6 miliardi di euro. Praticità e convenienza sono alla base della continua crescita degli e-commerce che in Italia quest'anno si sono sviluppati più che negli altri paesi (Regno Unito +12%, Francia +11%, Stati Uniti +10%, Germania +8), pur restando però parecchio indietro per valore generale (13,6 miliardi di € contro i 74 del Regno Unito e i 319 degli Stati Uniti). Questo dimostra come il mercato sia ancora lontano dall’essere maturo e che molti italiani non si fidino di comprare via web, anche se la tendenza sta cambiando rapidamente, soprattutto per la possibilità di trovare sconti e offerte che i negozi fisici non sono in grado di fare.

A comprare maggiormente negli e-commerce sono gli utenti fra i 25 e i 44 anni, la fascia d'età più giovane come ci si potrebbe aspettare, e di conseguenza non stupisce anche l'incredibile aumento del Mobile Commerce: da smartphone le vendite online sono l'8.3% che diventano il 15.1% considerando anche i tablet. A guidare gli utenti all'acquisto c'è ovviamente l'esperienza, per andare sul sicuro si compra quello che si è già preso in passato (50,8%), le novità stanno al 14,8% mentre in mezzo a loro ci sono le ricerche sul web, addirittura al 19.8%, sintomo che prima di andare ad acquistare qualcosa ci si informa bene, magari sfruttando recensioni di altri utenti che hanno scelto quel determinato prodotto.

94 utenti su 100 hanno dichiarato di "cercare informazioni locali da smartphone o tablet, per un bisogno immediato” ed una volta avuta l’informazione cercata, circa un terzo di questi effettua un acquisto nel negozio fisico. I dati non mentono e dicono chiaramente che gli utenti preferiscono ancora acquistare da un retail fisico piuttosto che virtuale, ma anche che l'80% degli utenti di smartphone usa i telefoni cellulari per ricerche di acquisti e l'80% di questi acquirenti fa la propria ricerca mobile dentro al negozio.

I trend degli ultimi anni spingono i titolari dei negozi a porsi un interrogativo importante: per quanto ancora durerà questa preferenza? Ecco che quindi diventa importantissimo cercare di intercettare i clienti su qualunque canale utilizzino per trovare informazioni e acquistare prodotti, che siano motori di ricerca, social network o app, ed offrirgli un servizio completo ed efficiente: negozio fisico e negozio online non devono essere considerati come avversari, anzi, uno potrebbe rivelarsi la vera forza dell'altro se la strategia condivisa è quella corretta.

Fonte: http://www.cuponation.it/blog/e-commerce-in-italia-2014
http://www.themobileplaybook.com/it/

Photo