Economia delle App ad un traguardo storico

scritto da Fabio

Un mercato in continua crescita e che non accenna a fermarsi, anzi. Questa la previsione realizzata da App Annie, un'azienda di analisi statunitense, sul mondo e l'economia del settore delle App.
6,3 trilioni di dollari è il nuovo traguardo che entro il 2021 questo mercato dovrebbe essere in grado di raggiungere, con una crescita stimata intorno al 380% rispetto allo scorso anno.

L'economia delle applicazioni mobili già da tempo è un settore positivo con numeri costantemente in salita, ma anche gli addetti del settore digitale si sono trovati sorpresi dalla cifra rilasciata da App Annie, che ha evidenziato anche come siano 2 i fattori principali che porteranno a questo enorme incremento: il primo è sicuramente la diffusione esponenziale degli smartphone e dei dispositivi mobili, che ormai hanno raggiunto tutti gli angoli del Mondo, anche quelli dove finora erano rimasti esclusi per motivi economici o politici. Il secondo è l'aumento delle ore trascorse ad utilizzare proprio questi dispositivi, con una naturale conseguenza anche di una crescita delle interazioni con le app, che sempre App Annie nella sua analisi stima in 3,5 trilioni di ore nel 2021, contro le 1,6 trilioni del 2016.

La rivoluzione che sta attraversando l'economia globale è senza dubbio influenzata anche dall'impatto che il mondo delle App è riuscito ad avere nelle abitudini delle persone di tutte le fasce d'età e di tutte le categorie sociali: dai giochi agli acquisti online passando per le pubblicità targetizzate si tratta di un fenomeno in crescita senza sosta su cui i grandi brand, ma non solo, hanno deciso di investire in maniera importante. E di sicuro questa tendenza non cambierà nei prossimi anni, anzi, con la sempre più probabile importazione del modello economico dei paesi orientali, che sono i maggiori investitori in questo campo, oltre che i maggiori fruitori di acquisti da mobile attraverso le applicazioni.

L'ennesima "rivoluzione virtuale" è iniziata, con una connessione tra mondo reale e mondo virtuale sempre più forte. Una connessione che andrà sfruttata, soprattutto da quelle aziende che hanno deciso di vendere online, per non rischiare di restare indietro e farsi trovare impreparati.

Photo