Gli Italiani si scoprono navigatori mobili

scritto da Fabio

Audiweb ha realizzato una ricerca sulla presenza di internet in Italia suddividendo le navigazioni da pc, smartphone e tablet ed i dati che ne sono usciti sono davvero interessanti. Innanzitutto sono 25 milioni le persone tra i 18 e i 74 anni che accedono ad internet in un mese, di cui 17,2 milioni quelli che accedono da dispositivi mobili, contro i 24 milioni che lo fanno da desktop. Il tempo medio trascorso in rete è di 1 ora e 53 minuti al giorno (46 ore e 15 minuti al mese), speso soprattutto sui social network (59% del tempo complessivo), con la navigazione mobile che comanda rispetto a quella da PC con ben 38 ore di media al mese contro le 21, un chiaro segnale che gli smartphone e i tablet stanno prendendo sempre più potere.

Altro dato interessante, ma abbastanza scontato, che si può estrapolare è che sono soprattutto le fasce di età più basse a generare il maggior traffico da device mobili: tra i 18 e i 34 anni sono il 52% e spendono il loro tempo su applicazioni mobile, mentre la fascia 35-54enni sono il 42% e prediligono la navigazione tramite browser.

WhatsApp è l'applicazione più usata in italia (13,8 milioni di utenti unici mensili), seguita da Facebook (13,6 milioni). A sorpresa il secondo social più consultato da mobile è Google+ (6 milioni), seguito da Instagram (4 milioni). L’uso del PC "fisso" fa registrare un picco nel pomeriggio, quello dei dispositivi mobili invece mostra un trend stabile dalle 9 alle 21 che sta ad indicare un legame sempre più forte con cellulari e tablet. La TV ha ancora il pubblico più ampio lungo tutto il corso della giornata, ma fino a mezzogiorno il mezzo più usato è la rete. Addirittura per i 18-24enni internet è il mezzo principale dalle ore 6 alle 21, con un picco tra le ore 15 e le 18 in cui si rilevano 2,2 milioni di utenti.

Insomma in un mondo sempre più digitalizzato questi dati spiegano ancora una volta come il passaggio al mobile sia ineluttabile, ancora di più guardando alle nuove generazioni, i veri fruitori del nuovo web.

Fonte dati: www.audiweb.it

Photo