Riflessioni sul futuro del "mobile"

scritto da Martina

Se il 2013 è stato l’anno dei “contenuti” e del “mobile”, forse quest’anno sarà l’anno del “contesto”. Ovvero, offrire all’utente i contenuti “dove” e “quando” ne ha veramente bisogno. E non intendiamo solamente la qualità della ricerca sui motori, ma anche l’aumento di contenuti “push” e dell’integrazioni con sistemi di terze parti, in un dialogo costante e vivo tra realtà, applicazioni e risorse digitali.

Quest’infografica di Netbiscuits offre un’interessante previsione sul 2014: l’utilizzo di smartphones continuerà a crescere, offrendo una geolocalizzazione sempre più raffinata e facendo aumentare il numero di devices connessi (sia in generale, sia potenzialmente tra loro) in una determinata zona.

Questo lascia prevedere un aumento esponenziale della richiesta di “esperienze” sempre più customizzate e basate esattamente sul dove-quando dell’utente. Le aziende avranno quindi una grande sfida per il futuro: capire come interagire veramente in tempo reale con gli utenti.

Photo