Marketing scientifico e creatività: l'importanza di differenziarsi

Febbraio 2022

Marketing scientifico e creatività: l'importanza di differenziarsi

I siti web forti hanno personalità forti, proprio come le persone.

In un mercato in continuo cambiamento, dove l’offerta non manca e la marginalità è un fattore vitale per ogni azienda, le leve oggettive che possono orientare le preferenze di un cliente sono sempre meno.

Quando ci viene chiesto di "rifare il sito web", dopo aver ascoltato le richieste, molto spesso ci troviamo di fronte ad aziende che si concentrano sullo strumento sito, ma che in realtà devono prima mettere ordine nella loro comunicazione online. Non hanno una strategia chiara sul loro posizionamento di marca e non hanno mai analizzato sul campo quale sia il reale fattore differenziante. Se prima non si trovano le chiavi giuste di comunicazione, allora il risultato finale in termini di raggiungimento obiettivi non sarà molto diverso da quanto già in essere.

Sappiamo che l'attenzione del visitatore quando arriva su un sito sia in media di soli 7 secondi. In quei 7 secondi decide se rimanere ed approfondire oppure andarsene e cercare altro. Per mettere la bandierina nella mente del proprio cliente è necessario capire da subito che il mercato altro non è che un gruppo di persone con un preciso bisogno/desiderio. E poi unendo strategia, creatività e tecnologia, dare forma ad un nuovo progetto di comunicazione online efficace ed efficiente.


Pertanto, prima di partire con il rifare il sito web, secondo noi è indispensabile porsi un duplice obiettivo.

-- 1. Mettere in primo piano i bisogni dei clienti (target).

Il primo passo è rispondere alla seguente domanda: perché il cliente deve acquistare dalla nostra azienda invece che dalla concorrenza? Trovare la risposta è più semplice di quanto si pensi, ovvero: basta chiederglielo. Per fare questa attività ascoltiamo il mercato attraverso un set di analisi qualitative e quantitative, utilizzando il Marketing Scientifico con la metodologia Surf the Market di cui siamo partner.

Il framework Surf the Market ideato da Francesco Sordi, testato in anni di studio e di applicazione su clienti di ogni settore e dimensione, ci viene in aiuto per:
- identificare e analizzare i bisogni dei clienti ordinandoli secondo il ranking di importanza.
- definire qual'è o quali sono sono i fattori che ci differenziano e ci fanno emergere nel mercato;
- identificare le reali buyer personas;
- dare forma al documento di brand positioning statement, ovvero la carta di identità del marchio/azienda.


-- 2. Differenziarci per farci notare e scegliere.

Il passo successivo è riuscire a rendersi differenti agli occhi del nostro interlocutore in modo creativo. Continuare a pensare al sito web come si è sempre fatto rischia di limitare le reali potenzialità che ha questo strumento. Oggi un sito è uno strumento "fluido", ovvero va pensato come se al suo interno ci fossero diversi percorsi e ognuno di questi parte da dei bisogni del target e lo conduce verso la risposta. In più, il sito deve presentare una parte corporate forte, identitaria, che ispiri fiducia e che faccia percepire al visitatore il posizionamento dell'azienda.

Ecco che sulla base del quadro strategico costruiamo il flusso di navigazione, diamo forma al concept, al visual creativo ed al web design grafico. L’integrazione del marketing scientifico con la parte creativa e di design, diventa una sinergia capace di portare la comunicazione online ad un livello superiore, diverso da quanto fatto fino ad oggi. Infine usiamo la tecnologia per sviluppare un sito completamente su misura, dinamico e che può evolvere nel tempo.


In conclusione. Per generare relazioni profittevoli è pertanto indispensabile avere un metodo di lavoro pratico e oggettivo, che permetta di costruire una strategia, traducendola poi con creatività sugli strumenti di comunicazione. Ed oggi differenziarsi sul mercato è l'arma più efficace per un brand o azienda, che diventa quasi indispensabile per poter ottenere migliori marginalità.

 

- - -
Photo by Cédric Frixon on Unsplash

Alcuni dei nostri progetti

scopri cosa sappiamo fare